Il libro di cui vi vorrei parlare oggi è un classico della saggistica italiana. Sto parlando di Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria.

In questo testo si va a analizzare il tema della condanna dal punto di vista penale, riflettendo sui modi più giusti per applicarla.

Il testo, composto da soli 47 paragrafi, si va ad inserire appieno nel periodo illuminista. È un testo che, seppure abbia più di 250 anni, pone delle riflessioni assolutamente attuali e utili ancora oggi. Credo sia un testo fondamentale per chi vuole riflettere sul sistema giudiziario anche attuale.